Cookie Consent by Free Privacy Policy Generator website
Costituita nella sede di Confindustria Brescia la nuova rete d’impresa M-APPERÒ
Share this… Facebook Pinterest Twitter Linkedin Costituita nella sede di Confindustria Brescia la nuova rete d’impresa M-APPERÒ
abb rinascimento dig

E’ stato sottoscritto,nella sede di Confindustria Brescia e alla presenza del notaio Francesco Trapani e del direttore generale di Confindustria Brescia, Filippo Schittone (NELLA FOTO) , il contratto che sancisce la nascita della rete d’impresa M-APPERÒ.

Alla rete aderiscono quattro imprese – due di esse associate a Confindustria Brescia: Fasternet  e Streparava oltre a Ipre  e alla milanese Air-Connected Mobility

La Rete nasce con il supporto di Confindustria Brescia e di RetImpresa, che hanno seguito le imprese coinvolte nelle fasi relative al progetto di rete e alla predisposizione del contratto.

Il progetto M-APPERÒ rappresenta un sistema di monitoraggio e manutenzione predittiva della rete viaria e interessa i sistemi intelligenti dei trasporti e le tecnologie innovative per il miglioramento della sicurezza stradale e della qualità delle infrastrutture di trasporto, nonché lo sviluppo di soluzioni ICT (inclusa Intelligenza Artificiale) basate su open data e/o big data per la mobilità smart, sicura e sostenibile.

Con il contratto le imprese aderenti si prefiggono una serie di obiettivi strategici e linee d’azione, tra cui: commercializzare il progetto digitale M-APPERÒ; monitorare in modo puntuale e in tempo reale le infrastrutture al fine di migliorare la capacità di analisi delle criticità, comportando una maggiore efficienza in termini di pianificazione degli interventi di manutenzione, l’abbattimento dei costi di gestione e un significativo risparmio di materiali e risorse, l’aumento della qualità del servizio per i cittadini e l’incremento della sicurezza stradale; partecipare congiuntamente a bandi e procedure di gara di competenza delle amministrazioni pubbliche comunitarie, statali, regionali e locali per l’accesso a finanziamenti, contributi, agevolazioni, sovvenzioni e simili, che prevedano lo sviluppo di progetti di ricerca, formazione, innovazione e trasferimenti tecnologici, nonché di programmi di investimento e/o di attuazione di processi di trasformazione industriale 4.0, di transizione ecologica e digitale.

“La nascita della rete d’impresa M-APPERÒ consentirà di implementare gli obiettivi legati al progetto ed estendere il nostro programma di azione su alcune specifiche attività – commentano in modo congiunto gli amministratori rappresentanti le quattro società Giancarlo Turati, Paolo Streparava, Mauro Nesti e Igor Valandro: in particolare, la progettazione, messa a punto e commercializzazione della piattaforma tecnologica integrata di gestione digitale delle informazioni, che fonde e consente l’elaborazione di dati provenienti da diverse fonti. A titolo di esempio non limitativo, pensiamo ad accelerometri posti a bordo dei veicoli (black box), segnaletica verticale e altri oggetti di arredo urbano, immagini acquisite da apposite foto/video-camere e molto altro ancora. Un contributo che ci auguriamo potrà prendere il meglio dalle imprese coinvolte, consentendo di migliorare diversi aspetti legati alla viabilità quotidiana.”

Share this…

About author

digitalvoice

555555555555555555555 ssssssssssss