“Charging the future”: il primo EY Energy Forum
“Charging the future”: il primo EY Energy Forum
Leaderboard_DRYTEK_728x90

Libero mercato e sfida della customer centricity, ruolo dei fondi nell’evoluzione del settore, infrastrutture, innovazione, energie rinnovabili, nuovi ruoli e nuove competenze nell’era digitale, cybersecurity: sono i temi al centro della prima edizione dell’EY Energy Forum , che si è svolto a Rapallo il 30 e 31 maggio.

Realizzato con il supporto dei Partner IBM, EXS (società di executive search di Gi Group), SAS, Microsoft e con il Patrocinio della Regione Liguria, il Forum ha proposto due giornate di confronto tra i maggiori player che operano nelle Utilities e nell’Oil & Gas sulla trasformazione del mercato energetico abilitata dal digitale e dalla convergenza tra i settori.

Il settore dell’Energia sta affrontando cambiamenti profondi e nuove sfide lungo l’intera catena del valore, dall’upstream (generazione/approvvigionamento e trasmissione/trasporto di energia), al midstream (distribuzione) fino al downstream (vendita al cliente finale).

In tema di generazione di energia, la Strategia Energetica Nazionale (SEN) ha posto obiettivi molto ambiziosi in termini di riduzione delle emissioni di CO2 da usi energetici, che richiedono un aumento del contributo delle fonti rinnovabili: se nel 2015 il mix di produzione elettrica vedeva il 39% di rinnovabili, 39% di gas e il 22% di fossili, nel 2030 il mix dovrà diventare 61% di rinnovabili e 39% di gas. Un transizione che porta con sé la dismissione degli impianti a fonte tradizionale (dal 2012 al 2016 la potenza di questi impianti è diminuita del 18%), che in passato hanno garantito flessibilità e programmabilità, con conseguente riduzione del margine di riserva. A ciò si aggiungono le sfide della riduzione dei costi dell’energia elettrica e dell’approvvigionamento, considerato che il nostro Paese è quasi integralmente un importatore di energia (l’Italia importa il 90% del gas naturale di cui ha bisogno, contro una media europea del 70%).

Riguardo alla distribuzione, l’Italia deve raggiungere una maggiore efficienza operativa in termini di gestione degli asset, passando dagli attuali 250 distributori locali a 177 Ambiti Territoriali Minimi (ATEM) assegnati secondo criteri di efficienza. Una crescita significativa è prevista per i nuovi modelli di mobilità, tra cui l’elettrico, con un target potenziale di poco meno di 20.000 punti di ricarica pubblica al 2020, e per il biometano, con un potenziale incremento dagli attuali 2,8 miliardi di metri cubi l’anno a 10 miliardi nel 2030 e conseguenze positive sulle emissioni nel settore mobilità.

Dichiara Donato Iacovone, Amministratore Delegato di EY in Italia e Managing Partner dell’area Mediterranea: “Il settore dell’Energia, benché sia sempre stato guidato da un’elevata presenza della tecnologia, oggi sta sperimentando un’accelerazione estremamente marcata. L’innovazione tecnologica sta cambiano radicalmente il modo in cui l’energia viene generata, scambiata e consumata: EY stima che entro il 2045 potrebbe verificarsi uno scenario in cui l’auto generazione e consumo di energia possa avere un costo inferiore a quello di trasmissione. Allo stesso tempo il digitale può creare potenzialità enormi per i player del settore a patto di adeguare l’offerta alle mutate caratteristiche della domanda, valutando nuovi modelli di consumo e possibili convergenze con nuovi business. Ad esempio, quello della mobilità sostenibile, che si prevede in forte espansione con un aumento del 40% dei veicoli elettrici immatricolati dal 2018 in poi”.

 Sfide importanti investono anche il downstream, in cui l’innovazione può creare opportunità significative per i player del settore. Dichiara Paola Testa, Mediterranean Advisory Energy Leader, EY: “Oggi in Italia oltre il 60% dei clienti nel mercato residenziale sono ancora sul mercato regolato. Con la fine del mercato tutelato, che si verifichi entro il 2019 o meno, gli Energy Retailer dovranno identificare il modello di business più adeguato che consenta loro di distinguersi e competere in un mercato con volumi stabili o in contrazione e crescente competizione. Migliorare la customer experience, contenere i costi operativi e differenziare l’offerta su prodotti a maggior valore aggiunto, insistendo su business correlati e complementari sarà determinante”.

Tecnologie digitali quali Artificial Intelligence, Robotics, Blockchain, Virtual/Augmented reality, sono in grado di modificare radicalmente i processi aziendali, con significativi benefici in termini di efficienza ed efficacia. L’EY Energy Forum ha dedicato sessioni specifiche all’analisi del loro impatto per le aziende del settore.

L’evoluzione del sistema energetico nazionale e la competitività del settore nel nostro Paese richiedono forti investimenti. L’Italia sconta ancora alcune scelte del passato in tema di energia e un quadro politico instabile che frenano gli investitori. Tuttavia in ambito energetico ci sono settori con un flusso di cassa prevedibile che appaiono interessanti per i fondi di investimento, come la distribuzione del gas, il sistema idrico integrato e, in ambito infrastrutturale, il settore portuale.

Nel processo di cambiamento che sta attraversando il settore Energy è fondamentale il ruolo delle persone. Anche in questo comparto il tema dell’evoluzione delle competenze è cruciale, così come la capacità di integrare tra loro le componenti di sviluppo e di change management. Occorre fornire ai nuovi talenti percorsi di sviluppo professionale interessanti e allo stesso tempo integrati in termini di collaborazione e scambio intergenerazionale.

Tra i relatori: Cristian Acquistapace (E.ON), Roberta Battaglia (Antin), Massimo Beccarello (Confindustria), Massimiliano Bianco (Iren), Paolo Boccardelli (LUISS Business School), Alfonso Bocchetti (IBM), Giulio Bozzini (Saipem), Gianluca Bufo (Iren), Alessandro Camilleri (Hera), Giorgio Colombo (Edison), Raffaella Copper (Macquaire), Massimo Derchi (Snam), Cristian Fabbri (Hera), Fabio Ferrari (Energy Way), Marco Icardi (SAS), Paolo Galli (Tages Group), Paolo Gallo (Italgas), Antonio Gozzi (Duferco), Paolo Grossi (Innogy Italia), Carlalberto Guglielminotti (Electro Power Systems), Riccardo Luna (AGI), Carlo Mauceli (Microsoft), Luigi Michi (Terna), Salvatore Molè (Hera), Massimo Mondazzi (Eni), Carlo Napoli (Enel X ), Pasquale Natella (EXS Italia), Marco Peruzzi (E2i), Salvatore Pinto (Axpo), Giuseppe Ricci (Confindustria Energia), Dario Scaffardi (Saras), Giacomo Silvestri (ENI), Wolfram Sparber (Alperia), Francesco Sperandini (GSE), Marco Turchini (A2A), Stefano Venier (Hera).

 

About author

digitalvoice

555555555555555555555 ssssssssssss
CONTACT US
221, Mount Olimpus, Rheasilvia, Mars,
Solar System, Milky Way Galaxy
+1 (999) 999-99-99
PGlmcmFtZSBzcmM9Imh0dHBzOi8vd3d3Lmdvb2dsZS5jb20vbWFwcy9lbWJlZD9wYj0hMW0xOCExbTEyITFtMyExZDYwNDQuMjc1NjM3NDU2ODA1ITJkLTczLjk4MzQ2MzY4MzI1MjA0ITNkNDAuNzU4OTkzNDExNDc4NTMhMm0zITFmMCEyZjAhM2YwITNtMiExaTEwMjQhMmk3NjghNGYxMy4xITNtMyExbTIhMXMweDAlM0EweDU1MTk0ZWM1YTFhZTA3MmUhMnNUaW1lcytTcXVhcmUhNWUwITNtMiExc2VuITJzITR2MTM5MjkwMTMxODQ2MSIgd2lkdGg9IjEwMCUiIGhlaWdodD0iMTAwJSIgZnJhbWVib3JkZXI9IjAiIHN0eWxlPSJib3JkZXI6MCI+PC9pZnJhbWU+
Thank You. We will contact you as soon as possible.
COMPANY NAME
Dolor aliquet augue augue sit magnis, magna aenean aenean et! Et tempor, facilisis cursus turpis tempor odio. Diam lorem auctor sit, a a? Lundium placerat mus massa nunc habitasse.
  • Goblinus globalus fantumo tubus dia montes
  • Scelerisque cursus dignissim lopatico vutario
  • Montes vutario lacus quis preambul denlac
  • Leftomato denitro oculus softam lorum quis
  • Spiratio dodenus christmas gulleria tix digit
  • Dualo fitemus lacus quis preambul patturtul
CONTACT US
Thank You. We will contact you as soon as possible.
Increase more than 700% of Email Subscribers!
Dolor aliquet augue augue sit magnis, magna aenean aenean et! Et tempor, facilisis cursus turpis tempor odio. Diam lorem auctor sit, a a? Lundium placerat mus massa nunc habitasse, arcu, etiam pulvinar.
  • Goblinus globalus fantumo tubus dia
  • Scelerisque cursus dignissim lopatico
  • Montes vutario lacus quis preambul den
  • Leftomato denitro oculus softam lorum
  • Spiratio dodenus christmas gulleria tix
  • Dualo fitemus lacus quis preambul pat
  • Montes vutario lacus quis digit turtulis
  We hate spam and never share your details.
Vuoi registrarti alla nostra newsletter ?
CONTACT US
221, Mount Olimpus, Rheasilvia, Mars,
Solar System, Milky Way Galaxy
+1 (999) 999-99-99
PGlmcmFtZSBzcmM9Imh0dHBzOi8vd3d3Lmdvb2dsZS5jb20vbWFwcy9lbWJlZD9wYj0hMW0xOCExbTEyITFtMyExZDYwNDQuMjc1NjM3NDU2ODA1ITJkLTczLjk4MzQ2MzY4MzI1MjA0ITNkNDAuNzU4OTkzNDExNDc4NTMhMm0zITFmMCEyZjAhM2YwITNtMiExaTEwMjQhMmk3NjghNGYxMy4xITNtMyExbTIhMXMweDAlM0EweDU1MTk0ZWM1YTFhZTA3MmUhMnNUaW1lcytTcXVhcmUhNWUwITNtMiExc2VuITJzITR2MTM5MjkwMTMxODQ2MSIgd2lkdGg9IjEwMCUiIGhlaWdodD0iMTAwJSIgZnJhbWVib3JkZXI9IjAiIHN0eWxlPSJib3JkZXI6MCI+PC9pZnJhbWU+
Thank You. We will contact you as soon as possible.
COMPANY NAME
Dolor aliquet augue augue sit magnis, magna aenean aenean et! Et tempor, facilisis cursus turpis tempor odio. Diam lorem auctor sit, a a? Lundium placerat mus massa nunc habitasse.
  • Goblinus globalus fantumo tubus dia montes
  • Scelerisque cursus dignissim lopatico vutario
  • Montes vutario lacus quis preambul denlac
  • Leftomato denitro oculus softam lorum quis
  • Spiratio dodenus christmas gulleria tix digit
  • Dualo fitemus lacus quis preambul patturtul
CONTACT US
Thank You. We will contact you as soon as possible.
Do you want more traffic?
Dignissim enim porta aliquam nisi pellentesque. Pulvinar rhoncus magnis turpis sit odio pid pulvinar mattis integer aliquam!
  • Goblinus globalus fantumo tubus dia
  • Scelerisque cursus dignissim lopatico
  • Montes vutario lacus quis preambul
  • Leftomato denitro oculus softam lorum
  • Spiratio dodenus christmas gulleria tix
  • Dualo fitemus lacus quis preambul bela
PGlmcmFtZSB3aWR0aD0iMTAwJSIgaGVpZ2h0PSIxMDAlIiBzcmM9Imh0dHA6Ly93d3cueW91dHViZS5jb20vZW1iZWQvajhsU2NITzJtTTAiIGZyYW1lYm9yZGVyPSIwIiBhbGxvd2Z1bGxzY3JlZW4+PC9pZnJhbWU+
* we never share your details with third parties.